Marcello Queirolo alla “Rolex Middle Sea Race”

Il nostro socio, nonché armatore di Iaiai, parteciperà alla Rolex Midle Sea Race regata d’altura che prenderà il via da Malta sabato 21 ottobre. Il percorso lungo oltre 600 miglia nautiche prevede il periplo della Sicilia in senso antiorario con partenza e arrivo a Grand Harbour, Valletta. Marcello prenderà parte alla regata in equipaggio ridotto, due soli componenti, sfidando imbarcazioni ed equipaggi tra i più performanti e famosi, provenienti da tutto il mondo condotti da veri professionisti del mare.

Oltre alla partecipazione alla regata Marcello ha trasferito Iaiai a Malta da solo, affrontando le oltre 800 miglia in solitaria, dimostrando le sue già indubbie capacità marinare e la sua perfetta simbiosi con Iaiai, uno splendido Elan 370, costantemente curato e coccolato da Marcello armatore modello.

Mi sembrava importante segnalare questa impresa sul nostro sito, invito tutti i soci a seguire ed incoraggiare Marcello che in questo momento sta portando e rappresentando il

nome della Timavo in una importante manifestazione sportiva internazionale.

http://www.rolexmiddlesearace.com/race/ http://www.rolexmiddlesearace.com/tracker/#pt

Le Grand Bleu

20 ottobre 2017

Marcello in buona compagnia con altri 25 equipaggi italiani

Al Royal Malta Yacht Club la flotta internazionale che parteciperà alla 38esima Rolex Middle Sea Race ha raggiunto il ragguardevole numero di 110 barche.

LE 26 ITALIANE ALLA MIDDLE SEA RACE

Amapola (Oceanis 430 di Gherardo Maviglia), Be Wild (Swan 42 di Renzo Grottesi), Bora Fast (Sun Fast 3600 di Piercarlo Antonelli), Catty Shark (Azuree 40 di Francesco Felice Buonfantino), Damacle Rc Broker (J122 di Roy Caramagno), Duffy (Dufour 34 di Enrico Calvi), Endlessgame (Cookson 50 di Pietro Moschini), Fra Diavolo (Mylius 18e35 di Vincenzo Adessi), Green Challenge (Class 40 di Cristiano Verardo), Hakuna Matata (Xp 44 di Alberto Ialongo), Hatha Maris (Dufour 40 di Lyssandra Barbieri), Iaiai (Elan 37 di Marcello Queriolo), Joy (J122 di Giuseppe Cascino), Junoplano Tutto Calabria (Open 60 di Alessandro Buzzi – Alex Ricci), Khelis KT (Salona 37 di Marco Passagnoli), Lunz Am Meer (Swan 651 di Riccardo Genghini), M-Pharma Italia (Class 950 di Luca Del Zozzo), My Way (Open 60 di Michele Cassano), O Guerriero (Comet 41s di Alessandro Ciofani), Ojala II (One Off di Susan Carol Holland), Rainbow (C&C 61 di Gianfelice Rocca), Sagola Biotrading (Grand Soleil 37 di Beppe Fornich), Super Atax (proto di Marco Bertozzi), Tetta (IMX 45 di Giacomo Dell’Aria), Vamos Adelante (Tripp 36 di Facio D’Ubaldo), Zahir (Elan 410 di Francesca Scendrate).

Le Grand Bleu

22 ottobre 2017

Dal Sud Africa agli Stati Uniti, dal Cile alla Nuova Zelanda, ma anche da Monfalcone l’appello della Rolex Middle Sea Race è senza dubbio ampio.

Ieri alle 11.00 sono partiti, ora Marcello e Paolo dopo aver doppiato Capopassero si stanno dirigendo verso lo stretto di Massina, auguriamo loro buon vento.

Le Grand Bleu

23 ottobre 2017

Middle Sea Race, doppiata Stromboli.

Come previsto, nelle prime ore di questa mattina (lunedì) sono arrivati i venti sostenuti, nel nord della Sicilia gli yacht stanno avanzando con velocità dei venti di 30 nodi con uno stato marino significativo. Il team di gestione della regata del Royal Malta Yacht Club è stato impegnato per tutta la notte, monitorando il progresso della flotta. Ci sono stati diversi ritiri.

Iaiai ha doppiato Stromboli, il suo equipaggio sta proseguendo nella sua impresa, attualmente l’imbarcazione, che ricordo gareggia nella categoria equipaggio ridotto (2 membri), in tempo reale risulta ben posizionata, la regata è ancora lunga e le sorprese possono essere ancora tante.

Un salutone a Marcello e Paolo, BUON VENTO.

Le Grand Bleu

 

24 ottobre 2017

IAIAI SI RITIRA DALLA MIDDLE SEA RACE

Dopo oltre quattro giorni di regata alla Rolex Middle Sea Race 10 yacht hanno completato la gara, 44 sono ancora in gara, e 50 yacht si sono ufficialmente ritirati. Le dure condizioni incontrate nella seconda parte della regata hanno decimato gli equipaggi in gara, i pochi arrivati a Malta descrivono questa edizione della Middle Sea Race come una delle più dure e selettive di sempre.

Solo una squadra con equipaggio composto da due persone è ancora in corsa, viste le dure condizioni affrontate tutti gli altri si sono ritirati.

Iaiai dopo aver imbarcato parecchia acqua e subito importanti danni alle vele ha riparato a ridosso di Filicudi dove tuttora staziona, l’equipaggio sta facendo le verifiche del caso in attesa di trasferire l’imbarcazione in un porto sicuro per una più attenta verifica.

Peccato, fino al momento del ritiro Iaiai ed il suo equipaggi si stavano comportando benissimo, le dure condizioni meteo marine hanno compromesso un loro probabile ottimo risultato.

COMPLIMENTI COMUNQUE A MARCELLO, PAOLO E IAIAI ………VI ASPETTIAMO E……..IN CULO ALLA BALENA.

Lascia un commento