Timavo festeggia tre titoli regionali sulle distanze olimpiche

Riportiamo l’articolo del Piccolo (29/06/2018)

Timavo festeggia tre titoli regionali sulle distanze olimpiche

Il nuovo corso della sezione canoa della Canottieri Timavo, quello che da inizio stagione vede alla guida il “triumvirato” composto dall’ex atleta olimpico Luca Piemonte, da Federica Sportelli per il settore femminile, e da Riccardo Renier in qualità di collaboratore tecnico, produce subito i primi frutti, con 3 titoli regionali su distanze olimpiche conquistati nella rassegna di San Giorgio di Nogaro. Sugli scudi Alessandro Marega, nuovo campione regionale nel K1 1000 e vicinissimo alla doppietta avendo conquistato anche l’argento sulla mezza distanza, quella dei 500. Benissimo anche i K2, che hanno portato alla società del presidente Lorenzo Lorenzon gli altri due titoli: sul gradino più alto del podio sono saliti sia il K2 Cadetti di Strukeli-Cadenar sia quello Allievi formato da Noel Piemonte, evidentemente figlio d’arte, e Andreos. “Siamo tornati da San Giorgio con 3 titoli, ma anche con 9 argenti e 7 bronzi – racconta Sergio Soranzio, direttore sportivo della canoa Timavo e totem della pagaia monfalconese – risultati insperati se guardiamo agli anni passati e capaci di premiare la nuova strada intrapresa dalla società. Personalmente mi sento di sottolineare, al di là dei risultati, anche la nutrita partecipazione della Canottieri Timavo: abbiamo iscritto alla manifestazione ben 30 atleti, c’è stato un fortissimo salto di qualità anche semplicemente dal punto di vista numerico”. Nella lunga lista dei secondi posti brillano ancora la talentuosa Carlotta Strukeli, protagonista sia sui 200 metri che sul doppio chilometro, e il promettente Luca Ferligoi nella categoria Ragazzi. “Ferligoi è, assieme a Marega e ai K2 – continua Soranzio – l’atleta sul quale puntiamo in vista dei Campionati italiani di Milano (in programma ai primi di agosto, ndr) tanto più che quest’anno la federazione divide i tricolori Ragazzi in due gare distinte per primo e secondo anno e quindi lui, al primo in categoria, non avrà il gap dell’esperienza nei confronti degli avversari”. Per affinare ulteriormente la preparazione dei suoi atleti la Timavo ha recentemente riattivato l’esperienza Alpe Adria: i prospetti biancoblù lavoreranno in sinergia con i talenti della Slovenia guidati dal tecnico Zupancic Regent, che in comune con Luca Piemonte ha la partecipazione alle Olimpiadi di Pechino 2008.
MICHELE NERI

Lascia un commento